3 progetti da sogno di Antony Gibbon Designs

Abbracciando le forme della natura come fonte di ispirazione, i designers di Antony Gibbon vedono l’ambiente come la forza trainante dell’idea progettuale. Ogni struttura è realizzata con materiali sostenibili, al fine di creare una netta connessione tra Natura, Architettura e design sostenibile.

Oggi, la nostra ricerca intercetta tre concept da sogno che possono essere realizzati su misura e adattati a qualsiasi contesto.

Spingendo i confini del design architettonico oltre l’immaginario, il team di lavoro di Antony Gibbon ha ottenuto riconoscimenti in tutto il mondo per la sua capacità di rendere ogni struttura unica e organica rispetto all’habitat naturale.

1 | Mineral

Mineral è una moderna spa, interamente costruita in Hempcrete, un materiale composito ecosostenibile in fibre di canapa. Una serie di forme organiche giocose serpeggia intorno a pozze e ruscelli. Fitte piantagioni creano divisioni naturali tra le varie zone. 

Le aree interne sono destinate alla sauna e a una vasta gamma di trattamenti alternativi. All’esterno ogni edificio è diverso dall’altro, con zone balneari esclusive immerse tra gli alberi e le piantagioni tropicali.

2 |The Moduu House

le Moduu House sono delle strutture prefabbricate che possono essere collegate tra loro, trasformando le singole unità in un dinamico grappolo di forme geometriche sfalsate. Questo approccio modulare offre una infinita variazione di layout e permette di progettare lo spazio unendo le varie unità abitative in relazione al proprio budget.

L’esterno è rifinito con un tradizionale rivestimento in legno carbonizzato giapponese noto come Shou Sugi Ban. Le grandi finestre a tutta altezza  conferiscono ai prospetti un’aspetto minimal e consentono alla luce di penetrare in abbondanza.

3 | A-F3 TreeHouse

“A-F3 treehouse” è una casa sull’albero con la quale Antony Gibbon indaga sulle strategie di individuazione delle forme attraverso l’uso di gesti audaci. Il rivestimento in legno scuro con venature naturali integra i volumi, con le loro geometrie inorganiche, nel contesto boschivo.

Le grandi finestre triangolari si fondono con l’ambiente circostante, diventando un tutt’uno con l’involucro sottilmente interrotto da strette aperture a trasparenti che seguono la direzione della falda in legno. Molto suggestivo il sentiero sopraelevato di ingresso che offre ai visitatori un tour galleggiante tra le cime degli alberi.

 

0 commenti

Scrivi un commento