Posa del parquet, meglio orizzontante o verticale?

Il parquet è una soluzione sempre più in voga per qualsiasi tipo di ambiente, dal più elegante e raffinato al più casual ed informale. Tuttavia la sua corretta disposizione dipende da vari fattori, in quest’articolo troverai una serie di informazioni per chiarire le perplessità e installarlo nel verso giusto

Il parquet è la soluzione ideale per rende l’ambiente accogliente. Tuttavia, al momento della posa sorgono sempre molti dubbi su come posizionarlo. Nessun problema, in quest’articolo Atelier22 ti aiuterà a scegliere l’installazione più adatta al tuo ambiente.

Per prima cosa, è bene sapere che per posare il parquet nel modo migliore è necessario prendere in considerazione una serie di  fattori come il tipo di essenza legnosa, il colore e la dimensione del listello, oltre che le molteplici tipologie di posa, che possono essere perpendicolari e verticali rispetto al posizionamento della porta o inclinate e a spina di pesce. In quet’articolo ci concentreremo sugli schemi di posa orizzontali e verticali.

Quando si installano i listoni è importante avere le idee chiare su come orientarli perché la corretta posa del parquet valorizza gli ambienti ed esalta i dettagli e la qualità del legno. Sceglierne la direzione ideale di posa richiede però qualche accortezza tecnica. Ecco alcuni consigli e qualche raccomandazione per ottenere il massimo risultato estetico dal vostro parquet.

Valutare la dimensione dell’ambiente

Se l’ambiente da rivestire è ampio e spazioso è bene fare uso di listoni grandi, questo perché una tale misura non farà altro che accentuare le potenzialità di quello spazio, in perfetto equilibrio con la sua ampiezza. Viceversa, in ambienti piccoli è bene impiegare formati piccoli, in modo da non far sembrare ancora più stretti gli spazi. Questa scelta permette anche di risparmiare sui materiali. Infatti, con listoni grandi avremmo molto “sfrido”, con il rischio di dover utilizzare gli spezzoni negli angoli rendendoli molto brutti. Nelle stanza piccole e strette, oltre alla lunghezza c’è anche un altro fattore importante da considerare ossia la larghezza dei listoni. È bene che i listoni non siano troppo larghi per poterli affiancare tra loro in numero sufficiente e restituire all’ambiente una visione d’insieme organica e leggibile.

In generale i fattori che determinano la scelta del posizionamento del parquet sono: le fonti di illuminazione naturale; la larghezza dei listoni; il posizionamento della porta d’ingresso; le dimensioni della stanza e infine il gusto personale.

illustration: washingtonpost.com

Posa dei listoni negli ambienti stretti e lunghi

Se gli ambienti sono stretti e lunghi, in genere è suggeribile installare il parquet nel verso parallelo alla parete più lunga, al fine di creare armonia visiva e moltiplicare lo spazio. Posizionare i listoni parallelamente al lato lungo della stanza consente di allungare lo spazio e mettere in risalto la bellezza del legno. Ricorda che se si mantiene la stessa disposizione dei listoni nei diversi ambienti, la mancanza di soglie accentua la continuità del parquet creando una piacevole continuità d’insieme.

Posa dei listoni in ambienti luminosi con finestre

La luce è un altro elemento importante perché essa amplifica pregi e difetti del materiale. Se nella stanza è presente un’ampia finestra o un bel balcone luminoso, la soluzione ideale è orientare i listoni ortogonalmente rispetto alla soglia della finestra. Così facendo i raggi del sole, oltre ad esaltare le venature e il colore del legno, renderanno il pavimento più elegante. Per mantenere un piacevole effetto cromatico anche di sera è possibile posizionare in modo strategico lampade e luci artificiali con un accurato studio di illuminazione d’interni.

Posa dei listoni rispetto alla porta d’ingresso

Se nella stanza è presente la porta d’ingresso, la regola generale è posizionare i listelli perpendicolari rispetto alla stessa, perché questa disposizione invita ad entrare dentro casa e attraversare lo spazio. Però ciò non è sempre vero, meglio valutare caso per caso. Ad esempio, se la porta accede direttamente su un ampio soggiorno, meglio dirigere il parquet in funzione dei fattori analizzati prima, come l’illuminazione naturale e le proporzioni dell’ambiente.

illustration: Fumi Koike

Posa dei listoni su scale in legno

La posa dritta del parquet si presta bene per il rivestimento delle scale: in questo caso è consigliabile posizionare i listoni parallelamente alla lunghezza del gradino, rivestendo sia la pedata, sia l’alzata in maniera continua. Se la scala presenta il rivestimento solo sulla pedata è necessario risagomare i gradini per ottenere l’effetto desiderato senza ridurre troppo lo spazio di appoggio del piede.

Il consiglio dell’esperto: Atelier22 raccomanda

Il parquet dona calore alla casa, inoltre riempie e arreda gli ambienti. Questo tipo di finitura valorizza il carattere estetico e sensoriale al pavimento, lasciate quindi “respirare” il vostri spazi senza riempirli di mobili, prediligendo uno stile essenziale che dia risalto alla forma degli arredi, siano essi classici o moderni.

 

 

0 commenti

Scrivi un commento