Come arredare la libreria con stile

La libreria è un mobile affascinante ma difficile da organizzare. Ecco alcuni consigli per decorarla con stile

La libreria è un arredo dal grande impatto estetico ma non semplice da gestire. Una libreria disordinata e priva di struttura conferisce alla stanza un’atmosfera confusa e sgradevole. Inoltre, se la libreria non è composta solo da libri dovete confrontarvi con condizioni più complesse e ricorrere a vari trucchi per creare un buon colpo d’occhio. in questo articolo vi daremo alcuni consigli per riempire la libreria con uno schema ben studiato per dargli un effetto gradevole e armonico.

Come disporre i libri?

Per organizzare la libreria in modo che sia ordinata e facilmente consultabile è opportuno investire un pò di tempo nel passare in rassegna i vari volumi. La prima domanda da porsi è: quanti libri devo collocare… è proprio necessario metterli tutti in bella vista? In questa prima fase, infatti, i libri andrebbero suddivisi per argomento, colore e dimensione. Quest’operazione permetterà di capire se tra i vari libri posseduti si può fare a meno di esporre quelli meno attinenti.

Il secondo passaggio è scegliere in modo ragionato come riporre i volumi sugli scaffali: meglio un ordine classico o estetico?

se la scelta cade sul modo classico, i libri si potrebbero sistemare in ordine alfabetico secondo il cognome dell’autore. Questo è il modello più logico per chi ha un gran numero di volumi e ha bisogno di trovare velocemente un titolo specifico. Ciò non toglie che, per aumentare l’impatto estetico d’insieme della libreria, questo metodo può essere integrato con questi altri principi.

© Atelier22 – Render concettuale sviluppato con AI

Sistemare i libri in ordine di grandezza

Se i libri non sono della stessa dimensione, la disposizione in ordine geometrico potrebbe dar luogo a forme poco funzionali. Allora, meglio disporre i libri secondo la loro altezza e profondità. Dal più piccolo al più grande e viceversa.

Una variante al modello è quella di posizionare al centro il volume più alto o più basso per ottenere forme più dinamiche che contribuiscano a creare gradevoli variazioni geometriche sui vari ripiani.

Un altro efficace consiglio di stile è quello di usare alcuni volumi come fermalibro. Per far ciò, basta poggiare più libri uno sopra l’altro in orizzontale e creare una pila con le copertine rivolte verso l’alto. Questo escamotage è molto utile, sopratutto, quando non si hanno libri a sufficienza per riempire i vari ripiani.

© Atelier22 – Render concettuale sviluppato con AI

Sistemare i libri con uno schema cromatico

Un altro metodo molto in voga è quello di ordinare i libri per colore: mantenendo una scala neutra o mettendo in ordine i dorsi creando scale cromatiche. Un buon trucco per alleggerire l’effetto della libreria è rivestire i libri con carta e abbinare le tonalità tra un volume e l’atro, scrivendo il titolo a mano con una calligrafia elegante.

© Atelier22 – Render concettuale sviluppato con AI

 

Affiancare ai libri altri oggetti d’arredo

L’intonazione della libreria può essere variata alternando i libri con altri oggetti complementari come ad esempio: scatole e contenitori di cartone, barattoli e portaoggetti colorati, sculture, vasi, foto incorniciate e piante che scendono a cascata. Più in generale, se si alternano forme e materiali con caratteristiche diverse la libreria sembrerà meno statica e più interessante da guardare.

© Atelier22 – Render concettuale sviluppato con AI

Metodo del triangolo

Per disporre correttamente oggetti diversi dai libri in una libreria, il metodo del triangolo permette di creare punti d’appoggio per l’occhio. Scegli tre oggetti dello stesso colore o dello stesso materiale e riponili sui ripiani in modo da formare un triangolo immaginario. In questo modo fornirai all’occhio tre riferimenti su cui fissarsi. Una libreria può presentare più di una disposizione triangolare, a seconda di quanti punti d’appoggio si vogliono inserire tra i libri e gli oggetti presenti sui ripiani.

Il trucco della disposizione simmetrica

Secondo il principio della simmetria a specchio, provate a sistemare i ripiani della libreria in modo che si riflettano, per creare equilibrio e calma. Anche se il ripiano in sé è disordinato, riuscirete a portare un certo ordine ripetendo il disordine in modo speculare, dalla parte opposta.

 

0 commenti

Scrivi un commento