i nuovi trend di arredo per la camera da letto dei bimbi

Arredi salvaspazio con soluzioni multitasking e meccanismi mobili sono il futuro dell’arredo delle camere da letto per bambini. In questo articolo vi forniamo spunti e consigli di stile per arredare la cameretta dei più piccoli con i nuovi trend 2021

 

La scelta dei mobili per la camera da letto dei bimbi fa parte di un progetto articolato, che deve essere ideato intorno alla crescita e allo sviluppo dei propri figli che, col passare del tempo, avranno esigenze e necessità in continuo cambiamento. Il punto di partenza è un’attenta analisi dello spazio che si ha a disposizione, che dovrà diventare un microcosmo dinamico, articolato e colorato dove le nuove generazioni cresceranno, coltivando e condividendo passioni ed emozioni, in un lungo percorso che li porterà dal gioco alla completa indipendenza.

© Photo: Nidi

La cameretta per i bambini rappresenta un vero e proprio rifugio che accompagna il passaggio attraverso le diverse fasi della vita (infanzia, adolescenza, maturità), quindi, oltre a rispecchiare i gusti e la personalità del momento, deve anche essere multifunzionale e in continua trasformazione.

© Photo: Nidi

Ciò richiede soluzioni originali e personalizzabili, perché se sotto i sei anni il gioco rappresenta un lavoro a tempo pieno, da lì in poi la cameretta deve riuscire a conciliare il relax e il sonno, otre che lo studio e lo svago.

© Photo: A1 Architects

Mobili salvaspazio

I mobili salvaspazio sono sempre molto apprezzati dai più piccoli, che amano definirli arredi magici (le femminucce) e arredi trasformer (i maschietti). Aiutano a non caricare la cameretta con troppi mobili, assicurando lo spazio necessario per il gioco e per le diverse attività. Inoltre, è sempre consigliabile lasciare un margine di libertà per un ambiente che sicuramente si rinnoverà nel corso del tempo.

© Photo: Nidi

Se la stanza è piccola, la scelta di mobili estraibili o trasformabili diventa imprescindibile. Le aziende propongono moltissime soluzioni innovative, modulari e freestanding, che tendono a rendere lo spazio un microcosmo in cui poter giocare, fare i compiti, dormire, rilassarsi, imparare, sperimentare e crescere. Per quanto riguarda la scelta di tinte e materiali, meglio optare per colori neutri come il bianco, il beige o il grigio chiaro abbinati a  materiali naturali come il legno. Spetterà poi ai giocattoli e alle decorazioni portare luce e colore all’interno dell’ambiente.

Letto a castello, a capanna o a soppalco

© Photo: Nidi

L’elemento centrale dell’arredo sarà il letto, meglio se ampio e comodo, la cui scelta merita un’attenzione particolare. Considerato un evergreen, il letto a castello è un arredo senza tempo. Una risposta classica molto utilizzata negli anni. Un arredo intramontabile che nei decenni ha modificato i propri codici trasformandosi in un universo spaziale multifunzionale.

© Photo: rhbabyandchild

Ultimamente è molto in voga anche il “letto a capanna”, un classico dello filosofia educativa Montessori che, oltre a rappresentare la soluzione ideale per abituare i più piccoli al passaggio dalla culla al lettino singolo, è senza dubbio il sogno nascosto di ogni bambino.

Se la scelta del letto riguarda la camera di un ragazzino, il consiglio è quello di optare per un letto a soppalco ampio e comodo, magari ad una piazza e mezzo, ancora meglio se con contenitore, per lasciare spazio ad una scrivania o a una grande cassettiera.

© Photo: Nidi

Armadi a ponte

Lo spazio contenitivo nella camera da letto non è mai abbastanza. I sistemi a ponte sono la soluzione che rispondere alle nuove esigenze del vivere contemporaneo, permettendo di ricavare spazio per la collocazione del letto e/o della scrivania. Le tipologie in commercio sono infinite, con anta a battente o scorrevole, con struttura  lineare o ad angolo. Ricordate che, intorno ai 10- 12 anni, potranno arrivare le prime riorganizzazioni e personalizzazioni dovute all’ingresso nella fase adolescenziale. Per questo motivo, è oppotuno riservare margini di spazio utili per la rimodulazione degli arredi che si dovranno adattare alle nuove esigenze.

© Photo: Nidi

Tappeti e carte da parati

Senza dubbio decorare le pareti con un tocco di brio o tappezzarle con  carta da parati di design, può regalare grande soddisfazione.

© Photo: MuralsWallpaper

I colori e i disegni delle pareti costituiscono degli elementi decorativi importantissimi. Il nostro consiglio è di evitare tinte troppo accese e decorazioni naïf. Meglio puntare su colori morbidi, possibilmente pastello, che si integrino bene con tessuti e texture piacevoli al tatto. Tappeti, carte da parati e  accessori vanno ben coordinati per ottenere soluzioni visive accattivanti con pattern diversificati per le singole aree della camera destinate a usi differenti, con l’effetto di moltiplicarne gli spazi.

© Photo: Nidi

mobili multitasking

Nella scelta dei mobili ponete molta attenzione anche all’aspetto tecnologico e all’integrazione della multimedialità. Oggi esistono molti arredi – con porte USB, Bluetooth e ricariche Wireless – rivolti a facilitare l’uso dei device elettronici.

© Photo: Nidi

 

0 commenti

Scrivi un commento