A Parigi nasce Pianoterra, il ristorante giusto per un architect’s lunch

I componenti di studio LAN, con la chef italiana Rosa Vanina, hanno aperto a Parigi un ristorante nell’edificio che ospita il loro studio. Il nome Pianoterra nasce dall’intento di portare “l’architettura nelle strada e la strada dentro l’architettura”

© All Photography Courtesy of Studio LAN-Paris

Come negarlo, pianoterra è uno dei nostri ristoranti parigini preferiti del VentiVenti. Il locale si trova al pian terreno dell’edifico che ospita lo studio di architettura dei suoi proprietari – Benoit Jallon e Umberto Napolitano cofondatori di Studio LAN – nell’undicesimo Arrondissement, vicino Place de la Bastille. L’ambiente è una sinfonia di contaminazioni, un incontro inaspettato tra la passione per la cucina italiana e lo stile architettonico dei due progettisti.

La cura per i dettagli diventa un elemento essenziale anche nei piatti: la chef Rosa Vanina propone una, creativa e raffinata, cucina siciliana con ingredienti di qualità e prodotti sostenibili.

Il bianco delle pareti e il pastello del cemento indaco, combinato al colore zinco, tipico dei tetti parigini, caratterizzano lo spazio che accoglie arredi in legno e sedie stile Thonet. All’esterno, la facciata occupa l’intera altezza della parete fronte strada e presenta la stessa nuance usata all’interno.

Lo stile di studio LAN si riconosce in uno spazio minimale ed elegante caratterizzato dal bianco delle pareti e da un blue avio che richiama il color zinco, tipico dei tetti parigini. @photo: StudioLAN

sulle pareti del locale fanno bella mostra di se fotografie e disegni di Álvaro Siza, Philippe Rahm, Lina Ghotmeh, Cyrille Weiner e Fabrizio Barozzi. @photo: studioLAN

molti oggetti di design impreziosiscono l’ambiente, i vasi colorati di Jule paysage e di Julie Harrison arredano i davanzali delle finestre. Gli avventori, tra un pasto e un altro, possono sfogliare riviste e cataloghi di design, oltre che libri di architettura liberamente selezionati dai due progettisti. @ Photo: studioLAN

© All Photography Courtesy of Studio LAN-Paris

0 commenti

Scrivi un commento